Category Archives: Alberi Monumentali Segnalati

Albero monumentale: Quercia a Capannori (LU)

Nome comune: Quercia Altezza stimata (m): 24 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 450 cm

Numero esemplari: 1 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Indicazioni per raggiungere l’albero: Dalla statale Via Lucchese direzione Pescia svoltare a dx in località Fontananuova e prendere la sterrata che porta a San Martino in colle, percorribile in auto Località: San Martino in Colle Comune di Capannori (LU)

La pianta viene segnalata per: Forma o portamento particolari Valore storico-culturale

Descrizione della motivazione: L’ albero è conosciuto da sempre come Il Quercione o La Quercia Delle Streghe. Leggende dicono che in tempi antichi le streghe si ritrovassero intorno a questa quercia e danzassero sui rami. Lo sviluppo di detti rami è sorprendentemente orizzontale, tanto da dover essere puntellati. La chioma ha una circonferenza di almeno 40 metri. Sembra che risalga alla fine del ‘400. Si dice anche che Pinocchio abbia seppellito sotto questo albero i denari come raccontato da Collodi, visto che il suo paese di origine si trova li vicino.

QUERCIA a CAPANNORI (LU) segnalato da mario gaddini – lucca

Il Quercione - Si tratta di una quercia monumentale dell' età stimata di oltre 500 anni.

Il Quercione – Si tratta di una quercia monumentale dell’ età stimata di oltre 500 anni.

Albero monumentale: Pioppo (Populus Nigro) a Massazza (BI)

Nome comune: Pioppo Nome scientifico: Populus Nigro Altezza stimata (m): 35 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 400 cm

Numero esemplari: 2 Tipo: Alberi in gruppo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Di chi é l’albero monumentale: Angelo e Simona Gallu Proprietà: privata Via/c.so/piazza: Via Roma 43 Località: cascina Cianin Comune di Massazza (BI)

Ambiente Urbano: Verde privato

Ambiente Extraurbano: giardino

La pianta viene segnalata per: Valore storico-culturale

Altre informazioni: piantati nel 1945

PIOPPO a MASSAZZA (BI) segnalato da Simona Gallu – Massazza

Alberi piantati da un precedente inquilino nel 1945/1946 al ritorno della 2a guerra mondiale in segno di rinascita

Alberi piantati da un precedente inquilino nel 1945/1946 al ritorno della 2a guerra mondiale in segno di rinascita

Albero monumentale: Pino (Pinus Pinea) a Carpinone

Nome comune: Pino Nome scientifico: Pinus Pinea Altezza stimata (m): 25 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 350 cm

Numero esemplari: 1 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Di chi é l’albero monumentale: Eredi Monaco Proprietà: privata Indicazioni per raggiungere l’albero: Villino Monaco nelle vicinanze della pizzeria “da Rocco” Località: Località Fontanelle Comune di Carpinone

Ambiente Urbano: Verde privato

Ambiente Extraurbano: Coltivi

La pianta viene segnalata per: Valore storico-culturale Valore paesaggistico

Minacce: Nessuna minaccia

Altre informazioni: Coordinate Google Earth: 41°35’40,45″ N – 14°19’09,15″ E

PINO a CARPINONE segnalato da Davide Monaco – Isernia

FOTO PINO a CARPINONE

Albero monumentale: Pioppo Cipressino a San Pietro Avellana

Nome comune: Pioppo Cipressino Nome scientifico: Populus Alba Altezza stimata (m): ? Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): ? cm

Numero esemplari: 1 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Proprietà: privata Indicazioni per raggiungere l’albero: individuazione dalla piazzetta della villa , poi chiedere di farsi accompagnare dalla forestale Località: Via degli orti Comune di San Pietro Avellana

La pianta viene segnalata per: Forma o portamento particolari Valore paesaggistico

Descrizione della motivazione: albero altissimo e molto bello, molto interessante

Minacce: Rischio di taglio

PIOPPO CIPRESSINO a SAN PIETRO AVELLANA segnalato da di cianno concetta – san pietro avellana

Il Pioppo si trova nelle vicinanze del centro del paese, si può ammirare nella sua completezza dalla terrazza della villa nella piazza del paese.

Il Pioppo si trova nelle vicinanze del centro del paese, si può ammirare nella sua completezza dalla terrazza della villa nella piazza del paese.

Albero monumentale: Cipressa femmina (CUPRESSUS SEMPERVIRENS L) a Sarteano (SI)

Nome comune: Cipressa femmina Nome scientifico: CUPRESSUS SEMPERVIRENS L Altezza stimata (m): 18 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 550 cm

Numero esemplari: 4 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha più fusti

Di chi é l’albero monumentale: Parco di Casalberna Proprietà: privata Indicazioni per raggiungere l’albero: Autostrada A Uscita Chiusi/Chianciano direzione Sarteano Km. 6 sulla strada per Radicofani a Km. 5, Parco di Casalberna. Via/c.so/piazza: Montagna di Cetona 31 Località: Spineto Comune di Sarteano (SI)

Ambiente Urbano: Verde privato

Ambiente Extraurbano: Bosco di conifere

La pianta viene segnalata per: Valore storico-culturale

Altre informazioni: Altitudine s.l.m.: 630 metri. Età presunta: Circa 300 anni. Aspetto e forma della chioma: Globosa. Stato vegetativo e sanitario: Discreto. Data del rilievo 30/10/2009.

CIPRESSA FEMMINA a SARTEANO (SI) segnalato da Francesco Sannino – Sarteano

Esemplare unico, più altri 3 Cipressi di oltre 200 anni, Un Cedro del Libano di oltre 200 anni.

Esemplare unico, più altri 3 Cipressi di oltre 200 anni, Un Cedro del Libano di oltre 200 anni.

Albero monumentale: Pino Marittimo a Reggio di Calabria

Nome comune: Pino Marittimo Altezza stimata (m): 20 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 200 cm

Numero esemplari: 1 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Di chi é l’albero monumentale: Sig.ra Romeo Proprietà: privata Indicazioni per raggiungere l’albero: S.P.via Consortile San Roberto, capolinea ATAM102 Via/c.so/piazza: Via Consortile Concessa Località: Catona Comune di Reggio di Calabria

Ambiente Urbano: Verde privato

La pianta viene segnalata per: Forma o portamento particolari Valore storico-culturale Valore paesaggistico

Minacce: Errata gestione e manutenzione Fuoco e abbandono del sito

PINO MARITTIMO a REGGIO DI CALABRIA segnalato da lorenzo Minniti – Reggio di Calabria

Alta circa 20 mt e altrettanto larga, la fronda è stata disegnata dai venti con linea aerodinamica a disco.

Alta circa 20 mt e altrettanto larga, la fronda è stata disegnata dai venti con linea aerodinamica a disco.

Albero monumentale: Platano a Cassino

Nome comune: Platano Altezza stimata (m): 20 Circonferenza (misurata a circa 130 cm da terra): 600 cm

Numero esemplari: 1 Tipo: Albero singolo Fusti: L’albero ha un solo fusto

Proprietà: pubblica Località: Centro abitato Comune di Cassino

Ambiente Urbano: Verde pubblico

La pianta viene segnalata per: Valore storico-culturale Valore paesaggistico Valore architettonico

Descrizione della motivazione: Platano che, assieme ad altri esemplari della stessa specie, fu piantato nell’anno 1775. Nel bombardanento del 15 marzo del 1944, la città di Cassino fu rasa al suolo e di essa non rimase integro neanche un vano; la vegetazione ed in particolare gli alberi fecero la stessa fine, tutti stroncati e carbonizzati. Del nostro platano rimase solo un tronco di qualche metro anche se tutto bruciacchiato da scoppi ravvicinati e dilaniato da schegge dei più svariati ordigni militari. Ignorato e trascurato da tutti e per tanti anni l’albero con grande tenacia e attaccamento alla vita, riprese lentamente a vivere ma come era prevedibile, dopo la stroncatura del fusto e le molte ferite subite, il tronco, attaccato dalla carie, divenne completamento cavo e di facile accesso nella parte vuota. Di conseguenza, per decine di anni, si trasformò in ricettacolo di tutto, fu usato come latrina pubblica, luogo di incontri amorosi, luogo per accendere falò e, qualche volta, cucina per la cottura degli alimenti. Solo da qualche anno ha richiamato l’attenzione dei cittadini e degli amministratori che hanno sempre più compreso il valore ed il significato di questo albero. Infatti ultimamente, sono state effettuate diversi interventi quali piccole potature, posa di una targa storica e, soprattutto, la messa in opera di una inferriata di protezione. Valoroso albero di oltre 250 anni e al quale si potrebbe applicare il motto dell’Abbazia di Montecassino “SUCCISA VIRESCIT”, ha le carte in regola per essere iscritto nell’archivio dei Patriarchi della natura, ed in caso favorevole, il suggerimento per raggiungere lo scopo.

Minacce: Errata gestione e manutenzione Urbanizzazione ed edificazione Fuoco Rischio di taglio

PLATANO a CASSINO segnalato da Antonietta Zinco – Cassino