Tag Archives: Lazio

Il faggione della catenella delle Mainarde

faggionedellacatenlladellemainardeSiamo tra il Molise e il Lazio, nel comune di Cardito. Segnalato dall’amico Michele Carnevale un maestoso faggio che potete vedere qui sotto e che ci ha fatto restare “a bocca aperta” per la sua maestosità. Non solo noi di molisealberi, ma anche amici e cercatori di alberi, hanno affermato che è davvero bello e che occorre dargli un nome. Quel tronco un po’ tozzo, quelle sue branche e rami curvilinei che svettano davanti un boschetto, ne fanno un esemplare tra i più belli nella zona dei monti delle Mainarde e della Meta. Fermiamoci un po’ ad osservare questa pianta.

Il faggione della catenella delle Mainarde

Foto di Michele Carnevale

Regione Lazio – Elenco degli alberi monumentali censiti dal C.F.S.

LazioElenco degli esemplari censiti nel Lazio che presentano le caratteristiche di maggiore interesse ambientale e culturale.

Comune Prov Località Genere Specie Circ.mt. Alt.mt. Nome comune Nome inglese
Giuliano di Roma FR Casali Quercus robur L. 3,6 18 farnia English oak
Patrica FR San Vincenzo Celtis australis L.* 4,8 20 bagolaro southern nettle tree
Patrica FR Casette del Colle Quercus pubescens Willd. 6,7 32 roverella downy oak
Picinisco FR Molino Bartolomucci Populus nigra L.* 7 35 pioppo nero black poplar
Picinisco FR piazzale del cimitero Tilia cordata Mill. 3,4 20 tiglio selvatico small-leafed lime
Settefrati FR centro abitato Tilia cordata Mill. 4,3 18 tiglio selvatico small-leafed lime
Terelle FR Valle Gariglia (cava di Mn) Castanea sativa Mill. 8,8 25 castagno swett chestnut
Campodimele LT centro abitato Ulmus campestris L. 3,4 15 olmo campestre smooth leafed elm
Cisterna LT Parco Ninfa Populus nigra L. 7,2 35 pioppo nero black poplar
Cisterna LT Torrecchia Vecchia Quercus suber L. 4 14 sughera sughera
Monte San Biagio LT San Vito Quercus suber L. 4,3 20 sughera sughera
Monte San Biagio LT San Vito Quercus Morisii Borzi’* 4,8 30 leccio – sughera holm oak – sughera
Norma LT Selva Acqua Viva Quercus pubescens Willd. 5,2 18 roverella downy oak
Norma LT Monte Gorgoglione Quercus pubescens Willd. 5,3 18 roverella downy oak
Pontinia LT Macchia Grande – La Cotarda – Quercus Farnetto Ten. 3,5 22 farnetto Hungarian oak
Pontinia LT Macchia Grande Quercus suber L.* 4,3 25 sughera sughera
Pontinia LT Macchia Grande – La Cotarda – Quercus robur L. 4 25 farnia English oak
Pontinia LT Macchia Grande-La Cotarda Quercus Cerris L. 4 27 cerro Turkey oak
Priverno LT Ripa – Piancolozza Pinus pinea L. 3,5 26 pino domestico stone pine
Sabaudia LT Lestre delle Pere Quercus Farnetto Ten. 3,9 18 farnetto Hungarian oak
Sermoneta LT S. Francesco Quercus ilex L. 4,5 18 leccio holm oak
Sezze LT Valle Naforte Taxus baccata L. 5 15 tasso common yew
Sezze LT Zoccolanti Quercus Crenata Lam. 4,5 30 cerro-sughera Turkey oak-sughera
Sezze LT Zoccolanti Cedrus atlantica Man. 4,5 26 cedro dell’Atlante Atlas cedar
Amatrice RI S.Angelo Quercus Cerris L.* 6,6 21 cerro Turkey oak
Antrodoco RI Persico-Monte Giano Acer pseudoplatanus L. 5,2 20 acero montano sycamore
Borgorose RI Valle Malito Castanea sativa Mill. 7 23 castagno swett chestnut
Cantalice RI Castiglioni Acer pseudoplatanus L. 5,95 25 acero montano sycamore
Casperia RI Valle Ferrara Quercus Cerris L. 4,15 25 cerro Turkey oak
Cottanello RI Le Prata Quercus Cerris L. 4,5 26 cerro Turkey oak
Cottanello RI Fondo dei Faggi Fagus sylvatica L. 5 20 faggio common beech
Fara Sabina RI Canneto – Casale Bertini – Olea europaea L.* 6,1 13 olivo olive
Marcetelli RI S. Maria Quercus pubescens Willd. 5,5 28 roverella downy oak
Micigliano RI Colle Scangive Acer pseudoplatanus L. 5 15 acero montano sycamore
Monteleone Sabino RI I Colli Quercus pubescens Willd. 5 20 roverella downy oak
Monteleone Sabino RI centro abitato Quercus pubescens Willd. 4,3 24 roverella downy oak
Pescorocchiano RI Castagneta Quercus pubescens Willd. 5,65 20 roverella downy oak
Poggio S. Lorenzo RI Valle Gemma Quercus ilex L. 4 20 leccio holm oak
Rivodutri RI Cepparo Fagus sylvatica L.* 2,3 10 faggio common beech
Scandriglia RI Fonte degli Schiazzi Quercus Cerris L. 4,1 18 cerro Turkey oak
Scandriglia RI Madonna della Quercia Quercus pubescens Willd. 3,6 24 roverella downy oak
Scandriglia RI Casalettoitato Ulmus campestris L. 3,2 22 olmo campestre smooth leafed elm
Frascati RM Villa Aldobrandini Quercus ilex L. 5 15 leccio holm oak
Frascati RM Villa Aldobrandini Platanus orientalis L. 3 15 platano orientale oriental plane
Frascati RM Villa Falconieri Quercus pubescens Willd. 5,3 22 roverella downy oak
Roma RM Villa Borghese(vicino laghetto Cedrus libani Barr. 5,2 21 cedro del Libano cedar of Lebanon
Roma RM Con.di S.Sabina all’Aventino* Citrus aurantium L. 0,55 7 arancio orange
Roma RM Piazza Cavalieri di Malta, 31 Cedrus libani Barr. 5 26 cedro del Libano cedar of Lebanon
Roma RM Terme di Diocleziono Cupressus sempervirens L.* 4 16 cipresso Italian cypress
Roma RM Villa Borghese Platanus orientalis L. 5,7 20 platano orientale oriental plane
Roma RM Villa Borghese (sotto Museo B) Celtis australis L. 4,3 23 bagolaro southern nettle tree
Roma RM Villa Doria Pamphili Jubaea chilensis Baill. 3,4 13 palma del cile palm del cile
Roma RM Villa Doria Panphili Cupressus arizonica Green. 3,6 16 cipresso dell’Arizona Italian cypress dell’Arizona
Roma RM Villa Torlonia Cedrus libani Barr. 5,05 24 cedro del Libano cedar of Lebanon
Roma RM Villa Torlonia Pinus pinea L. 3,6 31 pino domestico stone pine
Roma RM Villa Torlonia – ad. Nomentana Pinus pinea L. 3,9 26 pino domestico stone pine
Roma RM Villa Borghese ( vicino al laghetto) Quercus ilex L. 4 19 leccio holm oak
Blera VT Fontanile dei Trocchi Fraxinus angustifolia Vahl. 2,2 20 frassino ossifillo ash
Capranica VT Acqua Forte Cedrus libani Barr. 4,15 37 cedro del Libano cedar of Lebanon
Capranica VT Fontana del Sambuco Quercus pubescens Willd. 4 24 roverella downy oak
Capranica VT giardino comunale Quercus pubescens Willd. 4 19 roverella downy oak
Caprarola VT Parco Farnese Abies alba Mill. 4 40 abete bianco common silver fir
Caprarola VT Parco Farnese Castanea sativa Mill. 6 30 castagno swett chestnut
Monte Romano VT Piantato Quercus petraea Liebl. 4,6 15 rovere durmast oak
Orte VT S. Lorenzo Quercus pubescens Willd. 4,71 15 roverella downy oak
Soriano nel Cimino VT Monte Cimino Fagus sylvatica L. 4,6 35 faggio common beech
Valentano VT Vallette del Crosto Quercus pubescens Willd. 5 20 roverella downy oak
Vallerano VT centro abitato Cedrus deodara Loud. 3,45 20 cedro dell’Himalaya deodar
Vetralla VT Pontone Quercus Cerris L. 4,5 26 cerro Turkey oak
Vetralla VT stadio comunale Quercus Cerris L. 5,3 37 cerro Turkey oak
Vetralla VT Villa comunale Cedrus atlantica Man. 5,2 23 cedro dell’Atlante Atlas cedar
Vetralla VT S. Angelo Castanea sativa Mill. 5,1 13 castagno swett chestnut
Vetralla VT S. Angelo Castanea sativa Mill. 5,02 12 castagno swett chestnut
Vetralla VT S. Angelo Castanea sativa Mill. 4,75 12 castagno swett chestnut
Vetralla VT Sant’Angelo Buxus sempervirens L.cq.* 13,4 8 bosso bosso
Vetralla VT S. Angelo Castanea sativa Mill. 4 13 castagno swett chestnut
Vetrallaa VT Casal Grande Quercus pubescens Willd. 4,6 24 roverella downy oak
Vetrallaa VT via S. Angelo Quercus pubescens Willd. 5,02 15 roverella downy oak
Viterbo VT Palagi Castanea sativa Mill. 6 16 castagno swett chestnut

* esemplare ritenuto di eccezionale valore storico o monumentale

I dati sono forniti dal sito del Corpo Forestale dello Stato

Regione Lazio – Normativa sugli alberi monumentali

Regione Lazio

Regione Lazio

L.R. 28 Ottobre 2002, n. 39 Norme in materia di gestione delle risorse forestali”. (Pubblicata nel BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE LAZIO n° 32 S.O. 7 del 20 Novembre 2002)

Capo II
Art. 31
(Tutela degli alberi monumentali)

1. La Regione detta norme per la tutela degli alberi monumentali di pregio naturalistico, storico, paesistico e culturale sia su proprietà pubblica sia su proprietà privata, presenti su tutto il territorio regionale.
2. Ai fini di cui al comma 1 vengono considerati alberi monumentali, anche se non iscritti nell’elenco delle specie forestali di cui agli allegati A1, A2 ed A3:
a) alberi isolati anche all’interno dei centri urbani, o facenti parte di formazioni boschive naturali o artificiali che per età o dimensioni possono essere considerati come rari esempi di maestosità e longevità;
b) alberi che hanno un preciso riferimento a eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico o culturale;
c) alberi dichiarati monumentali in base a precedenti disposizioni legislative in materia di bellezze naturali e paesistiche o in base a specifici atti amministrativi.
3. Le aree in cui insistono gli alberi monumentali, come definiti al comma 1, anche se sostituiti da nuove piante, sono gravate dal vincolo di inedificabilità.
4. L’abbattimento degli alberi monumentali può avvenire per esigenze di pubblica incolumità, per motivi fitosanitari. L’abbattimento è autorizzato dal comune solamente dopo aver accertato l’impossibilità di adottare soluzioni alternative ed avuto il parere della soprintendenza ai beni monumentali ed ambientali e quello dell’organo consultivo di cui all’articolo 8, anche nel caso in cui l’intervento sia previsto dai piani di cui agli articoli 13 e 14.
5. Per gli alberi monumentali interni ai centri abitati, successivamente al loro abbattimento, deve procedersi alla bonifica del sito e quindi al reimpianto di nuovi alberi. Il regolamento forestale, di cui all’articolo 36, indica le modalità per la manutenzione e gestione degli alberi monumentali.

Art. 32
(Elenco degli alberi monumentali)

1. E’ istituito l’elenco regionale degli alberi monumentali. L’elenco è tenuto presso l’assessorato regionale competente in materia di ambiente.
2. L’inserimento degli alberi nell’elenco di cui al comma 1 avviene su richiesta all’assessorato regionale competente in materia di ambiente da parte di un ente locale o ente gestore di area naturale protetta, oppure su segnalazione di singoli cittadini o associazioni. L’assessorato provvede previo parere dell’organo consultivo di cui all’articolo 8.
3. All’atto del loro inserimento nell’elenco, gli alberi devono essere rilevati, descritti e cartografati in specifica documentazione.
4. Il regolamento forestale, di cui all’articolo 36, definisce le modalità per la presentazione delle proposte di inserimento nell’elenco.

Art. 33
(Valorizzazione degli alberi monumentali)

1. Gli alberi inseriti nell’elenco regionale degli alberi monumentali devono essere segnalati in loco riportando almeno la dicitura:“albero monumentale“ ed il riferimento alla presente legge.
2. La Regione, gli enti locali, gli enti gestori delle aree naturali protette e le associazioni ambientaliste possono promuovere iniziative di pubblicizzazione e valorizzazione degli alberi inclusi nell’elenco di cui al comma 1 al fine di divulgarne la conoscenza nonché per migliorare il contesto territoriale ed ambientale circostante.

Art. 34
(Boschi monumentali)

1. Sono riconosciuti come boschi monumentali le aree boscate di cui all’articolo 4 dove almeno il 10 per cento degli alberi presenti per ettaro è inserito nell’elenco di cui all’articolo 32. Tali formazioni boscate devono essere rilevate, descritte e cartografate in specifica documentazione e devono essere riportate sulla carta dei tipi forestali di cui all’articolo 10.
2. Gli interventi selvicolturali all’interno dei boschi monumentali devono essere eseguiti sulla base di un piano di gestione ed assestamento forestale di cui all’articolo 13, oppure di un progetto di miglioramento e ricostituzione boschiva di cui all’articolo 47, entrambi redatti tenendo conto delle specifiche funzioni assolte dai boschi.